L’ESPERIENZA ESTETICA: Fondamenti psicofisiologici per un’educazione estetica
di Vezio Ruggieri
Editore: Armando Editore
Data: Roma, 1997

Questo volume è indirizzato sia a studiosi di estetica (filosofi e critici d’ arte) che a psicologi e pedagogisti. L’attenzione e posta essenzialmente sui processi psicologici e psicofisiologici che sono alla base dell’esperienza estetica. L’ottica e assolutamente innovativa e suggerisce una rilettura originale di alcuni concetti della tradizione filosofica. Nel libro si sviluppa un serrato dibattito su alcuni temi che sono considerati dei tópos della critica d’ arte quali l’ analisi dello spazio di Panofsky, le riflessioni di Adorno sulla musica contemporanea, la poetica dello spazio di Kandinsky, alcuni argomenti delle Lezioni americane di Calvin (il peso, la leggerezza, ecc.). La discussione intorno a questi temi si sviluppa attraverso una ridefinizione psicofisiologica di processi psicologici fondamentali quali la percezione, le emozioni, i processi cognitivi ed immaginativi. Un ruolo centrale occupa anche una interpretazione originale del corpo e dell’esperienza corporea esaminata in termini di Libido Narcisistica proiettata sull’opera d’ ante. Queste analisi compongono, nel loro insieme, un nuovo modello interpretativo che individua piani e livelli del processo estetico.